Relazione empatica paziente medico

Relazione empatica paziente medico
Cosa è? come si svolge? 
L’empatia permette di creare relazioni caratterizzate da partecipazione, calore e vicinanza, che sono di grande sostegno al paziente ed ai suoi familiari nei momenti di particolare difficoltà.
Non è raro che appresa la diagnosi di una malattia a prognosi infausta, ad esempio, il paziente scoppi a piangere. Dare rassicurazioni, minimizzare, sviare il discorso sono barriere comunicative che quasi sempre hanno effetto controproducente. Spesso è meglio parlare poco e ascoltare, comunicando con l’espressione degli occhi e del viso, con un gesto o alcune parole partecipazione e disponibilità, lasciando così la possibilità al paziente di condividere la propria sofferenza.
Essere empatici spesso non è facile in quanto bisogna abbattere barriere emozionali che impediscono una corretta comunicazione.
Vivere empaticamente una relazione clinica permette all' operatore sanitario di inserire giuste motivazioni nella sfera personale del paziente, serve per dare un impulso a reazioni emotive che portano al riconoscimento della malattia, ma anche ad un suo superamento in quanto ci si rende conto in quel momento di non essere soli di fronte alla male.
L' empatia rappresenta quindi un punto fondamentale nella relazione di cura  ed assicura al paziente un momento importante di comprensione e di precisa valutazione dello stato di malattia ed indica delle strade che possono portare ad una migliore risposta alla malattia stessa.

Prenota Ora !