L’allergia, autentico problema di salute pubblica

Definizione di allergia: l’allergia di tipo I o ipersensibilità immediata è legata ad una reazione abnorme
nei confronti di un allergene, sostanza non patogena di per se’ e presente nell’ambiente. Tale allergia,
mediata dalle IgE, si manifesta attraverso le note manifestazioni, evolutive e suscettibili di
aggravamento che sono dermatite atopica, rinite o rinocongiuntivite, iperreattività bronchiale, asma.
Una persona su cinque è allergica e il 20% della popolazione è sensibile agli allergeni respiratori. Si stima
che 12 milioni di persone, in Italia, presentino una forma di allergia latente.
Il rischio di atopia aumenta in caso di precedenti personali o famigliari di allergia; il rischio stesso è del
30% se uno dei genitori è allergico; del 70% se lo sono entrambi. Fattori ambientali (allergeni) hanno
parte nella messa in moto della patologia o del suo aggravamento ( inquinanti domestici o esterni).
Una elevata percentuale di casi di asma bronchiale è di origine allergica.
Il rischio asmatico è tre volte più elevato per chi soffre di rinite rispetto alla popolazione totale.
La rinite allergica è caratterizzata da ostruzione nasale, rinorrea, starnuti a crisi, prurito nasale.
L’asma è caratterizzato da crisi ricorrenti di dispnea parossistica, con sibili espiratori che mostrano
reversibilità nei confronti dei broncodilatatori.
L’allergia altera profondamente la qualità di vita quotidiana dei pazienti.
-I pazienti che soffrono di rinite lamentano stanchezza, difficoltà di concentrazione e limiti alle attività
ricreative oltre che nel rendimento scolastico e professionale. L’87% degli asmatici asserisce che la loro
malattia interagisce sulla loro vita di tutti i giorni.
La metodica più validata per identificare la sensibilizzazione allergica è il PRICK Test (eseguibile presso
questo ambulatorio).
La strategia terapeutica nei pazienti che soffrono di rinite o asma allergico si basa sull’allontanamento
degli allergeni, sull’uso di farmaci e sull’immunoterapia specifica. I farmaci non trattano la causa della
rinite e dell’asma, non sono dunque in grado di influire sulla storia naturale della malattia allergica.
E’ dunque l’immunoterapia specifica o desensibilizzazione a rappresentare il solo trattamento etiologico
della malattia allergica, essendo il suo obiettivo quello di rendere il paziente tollerante agli allergeni
responsabili dei sintomi.

Prenota Ora !